Crea sito

Indossava il Burqa per entrare di nascosto nei bagni delle ragazze, arrestato giovane Pakistano

Indossava il Burqa per entrare di nascosto nei bagni delle ragazze, arrestato giovane Pakistano

Il “Guardone” con il Burqa

Attimi di paura e imbarazzo per Lucilla Alleci

[sociallocker]

, studentessa di Medicina presso l’Università di Mantova, dopo essersi trovata faccia a faccia dopo aver defecato in un bagno pubblico con Rachim Al Sabbadi, giovane pakistano immigrato clandestino di professione Voyeur.

Il guardone si sarebbe intrufolato nel bagno riservato alle donne grazie ad un travestimento perfetto, il Burqa. Coperto dalla testa ai piedi con un lungo velo, sarebbe riuscito ad entrare in diversi bagni pubblici senza che nessuno si accorgesse della sua vera identità e natura.

A tradirlo e a far si che la giovane studentessa potesse gridare e chiamare aiuto, sarebbe stata una bestemmia ad alta voce dello stesso Rachim, forse dopo essersi ricordato di aver lasciato qualcosa sui fornelli, urlata con chiaro tono di voce maschile.

Un poliziotto in borghese, allertato dal grido della giovane, avrebbe così fatto irruzione nella toilette, smascherando ed arrestando il guardone col Burqa

[/sociallocker]